Batterioterapia

L’IMPORTANZA DELLA GENETICA E DELLA GENETICA BATTERICA

La scoperta del DNA e la decifrazione del genoma umano hanno permesso di approfondire e meglio studiare i meccanismi molecolari che sono alla base di alcune sostanze (nutrienti e ingredienti farmaci) e le reali necessità dell’organismo umano.

Biologia cellulare, biologia molecolare, biochimica e genetica hanno permesso di delineare nuove aree di ricerca idonee a prevenire e ridurre l’incidenza di molte malattie gravi come quelle cardiovascolari o il cancro che rappresentano le vere emergenze sanitarie di questo secolo.

LA BATTERIOTERAPIA

Gli sforzi compiuti nella ricerca scientifica di settore hanno reso possibile un’accresciuta capacità delle proprie competitività su linee di ricerca idonee a migliorare lo stato di salute umana.

In particolare l’approfondimento maturato nell’affascinante mondo della microbiologia ha consentito di proporre sul mercato il primo PROBIOTICO/ GENOBIOTICO, un particolare batterio dal nome “Lactobacillus paracasei subsp. paracasei F19”.

Il Lactobacillus paracasei subsp. paracasei F19, per le straordinarie proprietà biologiche e microbiologiche è un batterio dalle grandi potenzialità terapeutiche che ha aperto interessanti prospettive di applicazione nel campo della Batterioterapia.

CHE COS’E’ LA BATTERIOTERAPIA?

Le più recenti acquisizioni scientifiche in campo genetico, in particolare sul GENOMA e lo sviluppo della biologia molecolare hanno consentito di approfondire le interazioni tra batteri, corredo genetico (DNA) e sistema immune.

Attraverso gli studi della GENOMICA (tecnica e metodologia di analisi che approfondisce e osserva l’influenza positiva e benefica tra flora batterica e sistema immunitario) si è potuto scientificamente appurare come alcuni batteri possono avere effetti su un gruppo di geni che influenzano lo stato della nostra salute e che sono coinvolti nello sviluppo potenziale di malattie che riguardano in particolare l’apparato gastro-intestinale ed il sistema metabolico.

Farmagens Health Care in collaborazione con un’importante Aziende biotech svedese, la AREXIS, (che ha condotto importanti studi scientifici sulla nutri/farmaco genomica) ha utilizzato le straordinarie proprietà GENOMICHE del Lactobacillus paracasei subsp. paracasei F19 per produrre una serie di prodotti brevettati, capaci di interagire con un gruppo di geni che, attraverso la flora batterica, influenzano positivamente il sistema gastrointestinale.

La Batterioterapia rappresenta un importante progresso terapeutico che con elevati profili di sicurezza e utilizzando lattobacilli batteri non patogeni è capace di influenzare positivamente i geni che svolgono un ruolo attivo per migliorare alcune patologie che interessano l’apparato gastrointestinale ed il sistema metabolico.

In particolare la Batterioterapia rappresenta per alcune patologie croniche di interesse gastrointestinale come IBS, IBD malattia diverticolare, così come nelle sindromi metaboliche e nelle malattie cardiovascolari un ben documentato sussidio ed approccio terapeutico utile per migliorare lo stato di salute e lo stile di vita dell'uomo.

Il GENOBIOTICO Lactobacillus paracasei subsp. paracasei F19(specie patentata e brevettata) nelle sue molteplici applicazioni cliniche è stato riconosciuto su scala mondiale nell’ambito di sperimentazioni metodologiche rigorose e credibili scientificamente come il primo PROBIOTICO/NUTRIGENOMICO privo di effetti collaterali e quindi sicuro anche per trattamenti di lungo periodo nelle patologie croniche.

Per la sua sicurezza derivante anche dalla stabilità genetica, il GENOBIOTICO Lactobacillus paracasei subsp. paracasei F19 è molto utile per controllare il fenomeno dell’antibiotico-resistenza ed evitare il trasferimento di materiale genetico.

Anche gli scienziati della NASA (National Aeronautics and Space Administration) riconoscono il GENOBIOTICO/PROBIOTICO Lactobacillus paracasei subsp. paracasei F19 come il solo ceppo batterico che incontra i criteri di selezione stabiliti dagli esperti. Gli scienziati della NASA hanno quindi selezionato ed approvato per i propri programmi e progetti di ricerca il LACTOBACILLUS PARACASEI SUBSP. PARACASEI F19 sia per l’alimentazione, che per la prevenzione e la cura dei disturbi gastrointestinali e del metabolismo degli astronauti.

Il Lactobacillus paracasei subsp. paracasei F19 è stato approvato e registrato dalla FDA (Food and Drug Administration).